Anonimo : L’Ambo Secco

E’ da circa un ventennio che l’autore si occupato del sistema che andrà in seguito a presentarvi. Sua costante preoccupazione è stata quella, non solo di cercare quali staffette o gruppi di staffette richiamano questa o quella combinazione, ma di rendere il sistema il più facile possibile, in modo tale che con un minimo di lavoro si possano ottenere importanti risultati. Elemento essenziale secondo il quale non bisogna appoggiarsi sulle "vecchie simpatie". Esse possono solo essere oggetto di una qualche preferenza; si consiglia invece di esaminare sempre le relative recenti manifestazioni e ciò: ultimo trentennio, ultimo decennio, ed in taluni casi, ultimo quinquennio. Ad esempio: ammesso che il n 1 abbia "attratto" quasi sempre per centinaia di anni il n 2, a che giova ci se negli ultimi cinque anni ha quasi spezzata quest’attrazione? E necessario perciò rivedere sempre, per lo meno ogni cinque anni le situazioni e dare magari la preferenza alle "staffette" che anche nel passato si sono ben comportate. Ad esempio ottimi capogiochi negli ultimi cinque anni che hanno preceduto il 1940 si dimostrarono i famosi numeretti. Naturalmente non si può pretendere di giocarli tutti ed allora bisogna spiegare quali gruppi di "staffette" richiedono ogni singolo numeretto. L’esame abbraccia l’ultimo decennio che precede il 1940 sulla ruota di Napoli. Da chi richiesto il n 1? Il n 1 nello spazio anzidetto, sempre preceduto da abbondanti manifestazioni di numeri in cadenza di 3. I suoi migliori "richiamanti" in questa cadenza sono: 3, 63,73,83.
Ecco alcuni esempi :
La sortita dell’1 avvenuta il 29 marzo 1930 stata preceduta dai numeri: 63 e 73.
In quella del 28 giugno 1930 stata preceduta da: 3,83.
In quella del 7 febbraio 1931 stata preceduta da: 63,73 e cos quella del:

2 maggio 1931 stata preceduta da 3.63
25 luglio                 ""       3.83
26 settembre              ""       3.83
7 novembre                ""    3.73.83
9 gennaio 1932                  3.63.73
17 settembre              ""      73.83
25 febbraio 1933                   3.73
20 maggio                 ""       3.63
1 luglio                  ""    3.63.73
2 dicembre                ""   63.73.83
29 settembre 1934                 63.73
13 aprile 1935                    63.83
20 luglio                 "" 3.63.73.83
10 agosto                 "" 3.63.73.83
26 ottobre                ""       3.83
18 gennaio 1936                    3.73
7 marzo                   ""       3.73
11 aprile                 ""    3.63.73
27 giugno                 ""       3.63
17 aprile 1937                    73.83
8 maggio                  "" 3.63.73.83
26 giugno                 ""    3.63.83
21 agosto                 ""      63.73
18 giugno 1938                 63.73.83
24 dicembre               "" 3.63.73.83
22 luglio 1939                    63.73
22 agosto                 ""      63.73
16 settembre              ""      73.83

Per i restanti 8 numeretti segue lo specchietto delle quartine "richiamanti"

Quartine "richiamanti" Numeretto "richiamato"

3.63.73.83                      1
28.48.68.78                     2
26.36.46.66                     3
8.38.48.78                      4
4.34.44.74                      5
8.48.58.78                      6
2.12.32.62                      7
15.25.55.85                     8
29.39.59.89                     9

Dopo aver esaminato i gruppi di staffette che hanno richiamato i numeretti nel decennio che ha preceduto il 1940 andiamo ora a vedere i possibili accoppiamenti da affiancare ad essi.

I sistemi di accoppiamenti al capogioco sono infiniti. Il "sistema simpatia" ne ha diversi; ma in questo caso viene prescelto quello di più facile attuazione e di sicuro rendimento. Sembra difficile eppure molto facile: non bisogna fare altro che trascrivere i numeri che si sono accoppiati al capogioco nelle sue ultime venti sortite in dieci gruppi di parallele.

Ad esempio dopo l’ultima estrazione di settembre 1939, la situazione la seguente: esaminando le dodici precedenti estrazioni, si notato che il gruppo di staffette 15, 25, 55, 85, calcolando le ripetizioni, si manifestato sei volte superando gli altri gruppi. Detto gruppo richiama il numero 8. Questo numeretto sarebbe il capogioco da giocare come ambata dalla prima settimana successiva, naturalmente insieme agli ambi che esporrà in seguito. difficilmente un numero "richiamato" sei volte venuto meno nel detto spazio di tempo; a maggior sicurezza sarebbe opportuno seguirlo per 7-8 estrazioni. A questo punto esponiamo la situazione per la formazione dell’ambo. Vengo quindi a trascrivervi le ultime ventuno manifestazioni dell’8, con i numeri che l’hanno accompagnato:

N 8 con

78 3 39 50
90 20 49 72
26 79 36 19
50 48 64 81
14 34 40 27
73 63 51 67
60 52 74 48
48 24 55 62
28 59 19 33
12 86 61 81

N 8 con

33 63 5 74
53 71 48 30
2 61 46 4
85 56 90 13
25 61 14 63
35 48 83 44
80 41 54 35
32 24 3 19
58 76 67 62
75 30 57 51

ultima: 73 34 39 1
futura: ? ? ?
Si nota che una serie possibile di accoppiamento la decina di 3 che si manifestata ben 12 volte. Con la prossima sortita dell’8, questi doveva quindi accoppiarsi con un numero appartenente a tale decina. Difatti all’estrazione del 7 ottobre, si ebbe la manifestazione a Napoli, del numero 8 accoppiato al 31, dando luogo alla doppia vincita dell’ambata e dell’ambo secco 8,31. Mi sembra con ci di avere abbastanza chiaramente dimostrato come bisogna fare per trovare il capogioco ed i "compagni" adatti.

NOTA
Per commentare questo articolo clicca qui.

Rutilio Benincasa : Il vero Rutilio

Fra le tante pubblicazioni di numerica, le più accreditate sono quelle che si intitolano al nome di Rutilio Benincasa, ed esse sono la meta desiderata avidamente di coloro che si occupano di calcoli lottistici. Eppure, quante pubblicazioni, scarse ed addirittura vuote di contenuto, recano il titolo del grande matematico cosentino, il quale non si sognò mai di compilarle. Le opere del grande studioso calabrese si possono contare sulle dita della mano ed una vera rarità chi ne possiede qualche esemplare. La più grande opera del celebre matematico, che ricordi la storia, quella, appunto, che si intitola: Il Vero Rutilio. Questa rarissima pubblicazione, da tanti appassionati ansiosamente ricercata, non, come taluni possono credere, la guida per rintracciare terni e quaterne. Tutt’altro. Rutilio Benincasa ebbe di mira sempre lo sfruttamento del numero, e della sua natura, essenzialmente sulla ricerca dell’estratto, egli dedicò i suoi migliori studi. Ed ecco perché la più grande opera di questo mago della scienza numerica si intitola a lui stesso in modo semplice e significativo. Il Vero Rutilio, dunque, significa: vera scienza di rintracciare l’estratto .

Per ottenere il gruppo di tre numeri, dai quali si otterrà l’estratto futuro, si sommano il primo ed il secondo estratto di ogni ultima estrazione del mese alla ruota di Napoli, ed il totale indica il numero dal quale devono scaturire i tre numeri, da rintracciarsi nella tavola riportata qui sotto.

 

LA TAVOLA DI RUTILIO

  1 – 32 42 52    31 – 67 77 87   61 – 40 50 60

  2 – 80 90 10    32 – 77 87 07   62 – 54 64 74

  3 – 03 13 23    33 – 90 10 20   63 – 86 06 16

  4  -28 38 48    34 – 39 49 59   64 – 69 79 89

  5 – 38 48 58    35 – 25 35 45   65 – 06 16 26

  6 – 14 24 34    36 – 54 64 74   66 – 15 25 35

  7 – 18 28 38    37 – 15 25 35   67 – 32 42 52

  8 – 40 50 60    38 – 44 54 64   68 – 06 16 26

  9 – 21 31 41    39 – 61 71 81   69 – 08 18 28

10 – 47 57 67   40 – 54 64 74   70 – 13 23 33

11 – 90 10 20   41 – 87 07 17   71 – 79 89 09

12 – 44 54 64   42 – 46 56 66   72 – 59 69 79

13 – 67 77 87   43 – 24 34 44   73 – 03 13 23

14 – 72 82 02   44 – 33 43 53   74 – 37 47 57

15 – 43 53 63   45 – 20 30 40   75 – 19 29 39

16 – 63 73 83   46 – 69 79 89   76 – 65 75 85

17 – 68 78 88   47 – 71 81 01   77 – 51 61 71

18 – 31 41 51   48 – 83 03 13   78 – 04 14 24

19 – 55 65 75   49 – 57 67 77   79 – 07 17 27

20 – 88 08 18   50 – 62 72 82   80 – 73 83 03

21 – 65 75 85   51 – 45 55 65   81 – 29 39 49

22 – 44 54 64   52 – 41 51 61   82 – 86 06 16

23 – 39 49 59   53 – 22 32 42   83 – 47 57 67

24 – 67 77 87   54 – 03 13 23   84 – 82 02 12

25 – 64 74 84   55 – 76 86 06   85 – 31 41 51

26 – 61 71 81   56 – 51 61 71   86 – 52 62 72

27 – 19 29 39   57 – 81 01 11   87 – 61 71 81

28 – 32 42 52   58 – 12 22 32   88 – 34 44 54

29 – 84 04 14   59 – 47 57 67   89 – 02 12 22

30 – 62 72 82   60 – 76 86 06   90 – 25 35 45

ES: Il primo e secondo estratto dell’ultima estrazione di agosto del 1930 furono: 82 e 77 che, sommati, formano 69 (82 + 77 = 159; 159 90 = 69). Il 69 nella tavola di Rutilio corrispondeva ai numeri 8,18,28. Alla prima e seconda estrazione di settembre sortì l’ 8 rispettivamente come primo e quarto estratto.

Il primo e secondo estratto dell’ultima estrazione di ottobre del 1930 furono: 77 e 63 che, sommati, formano 50 (77 + 63 = 140; 140 90 = 50). Nella tavola di Rutilio da questo numero si rintracciavano: 62,72,82. Alla prima estrazione di novembre uscì il 72 come terzo estratto.

I numeri, come del resto tutte le cose, possiedono una forza d’attrazione; perciò l’esperienza e l’osservazione portate avanti da molti anni sulle estrazioni passate, sono giunte ad una determinata conclusione: venuto fuori un dato numero, nell’estrazione seguente, spesso seguono alcuni numeri attraenti; come se il primo li attirasse a sé . In questo modo si riusciti a formare una buona tavola di 90 numeri di cui servirsi per tutte le ruote ed alla quale stato dato il nome di "Tavola dei numeri attraenti o portatori". Essa, dunque, non una cabala qualunque, ma il risultato di osservazioni profonde e pazienti, in modo tale da essere tenuto in grande considerazione soprattutto dai dilettanti del lotto, per i cospicui frutti che ne possono derivare.

Si prende quindi il primo estratto dell’ultima estrazione sortita, e con esso si cercano nella Tavola i numeri corrispondenti, che sarebbero quelli che il numero porterà con se nella settimana successiva o nel giro di qualche estrazione.

Esempio: Il 25 ottobre 1930 sulla ruota di Venezia sortì l’86 come primo estratto . Gli attraenti dell’86 sono il 36, 72, 81, 90 che troviamo nella Tavola. Nella settimana successiva sortì l’ambo 36 e 90. L’8 novembre 1930 sortì come primo estratto sulla ruota di Roma il 9. Alla tavola i corrispondenti sono 33, 34, 43, 90. Nella settimana successiva sortì l’ambo 34 e 43.

 

TAVOLA DEI NUMERI ATTRAENTI O PORTATORI

 

1 10 11 19 90 31 13 15 51 61 7 16
2 22 50 57 75 32 23 33 36 62 26 65
3 2 15 28 87 33 9 34 43 63 36 77
4 44 75 34 9 33 43 64 46 52
5 50 52 77 35 53 54 65 11 56
6 17 66 72 36 63 69 66 40 77 80
7 8 9 18 37 73 78 67 13 76
8 7 48 49 38 33 39 83 89 68 86 88
9 33 34 43 90 39 38 39 83 89 69 62 82
10 1 11 19 90 40 66 74 70 7 21 22
11 1 10 19 90 41 3 14 23 71 17 68 69 75
12 21 63 42 24 33 72 2 22 40 48
13 15 27 31 51 43 9 33 34 73 31 33 34 37
14 41 42 67 70 44 8 60 74 57 67 75 76
15 13 31 51 45 1 54 75 2 22 50 57
16 23 61 46 64 65 76 4 8 12 16
17 71 86 47 74 78 79 77 41 44 47
18 79 81 48 75 84 78 73 76 79
19 1 10 11 90 49 4 47 66 79 6 7 89
20 2 78 80 87 50 2 22 57 75 80 20 78 87
21 12 89 51 13 15 31 81 13 16 18 19
22 2 50 57 75 52 25 55 82 70 72 77 78
23 32 73 53 35 78 83 70 77 79
24 35 42 54 1 45 84 3 6 9
25 52 55 55 10 52 80 85 8 18 80 81
26 49 62 56 11 65 86 36 72 81 90
27 9 72 77 57 2 22 57 75 87 20 78 80
28 3 82 58 1 52 85 88 88 14 41 53
29 34 43 51 59 5 25 50 89 38 39 83 89
30 40 70 79 60 44 55 75 90 1 9 10 11

 

NOTA
Per commentare questo articolo clicca qui.

DOTT. E. ARGUSSO : "La Lunga Mensile"

In questo trattato si parla di una lunga di dodici numeri, corrispondente a 66 ambi, da giocare sulla ruota di Napoli. Il tentativo va effettuato solo quando se ne presenta l’opportunità, e cioè quando precedentemente la lunga ha avuto un periodo di riposo di qualche mese durante il quale non si è manifestata con la vincita dell’ambo . Solo allora essa potrà essere messa in gioco.

Modo di operare:

Si prendono le prime quattro date in cui cadono le estrazioni, di un mese qualsiasi, e si moltiplicano per tre ed ogni data triplicata si trasforma in terzina di cadenza consecutiva. Con le quattro terzine ottenute, si forma la lunga da mettersi in gioco per tale mese.

Es. 1915: marzo: date: 6 13 20 27.

Queste date triplicate danno: 18 39 60 81
                                             28 49 70 1
                                             38 59 80 11

Durante il mese di marzo e precisamente alla prima estrazione della prima settimana di gioco , si manifestarono la prima terzina con il numero 18 e la seconda con il numero 49, dando luogo alla vincita dell’ambo 18-49 .

A questo punto possiamo constatare che il gioco potrà essere ridotto attraverso la sua quantità di ambi, nel senso che, anziché tentare sessantasei ambi, se ne potranno mettere in gioco cinquantaquattro, perché attraverso numerose prove si è potuto verificare che la riproduzione dell’ambo, con i dodici numeri, è sempre avvenuta con un numero per ogni terzina. E’ infatti raro il caso che una terzina riproduca da sola l’ambo.

Ecco un esempio pratico , che servirà da guida per la formazione degli ambi secchi:

1936: gennaio: date: 4 11 18 25

Date triplicate: 12 33 54 75
                       22 43 64 85
                       32 53 74 5

Da ciò si evince che la riproduzione dell’ambo avvenne, nella seconda e quarta terzina, rispettivamente con i numeri 53 e 85. Ed ecco allora come si poteva pervenire a formare cinquantaquattro ambi secchi:

si mettono in linea le quattro terzine: 12 22 32
                                                        33 43 53
                                                        54 64 74
                                                        75 85 5

e si sviluppano i cinquantaquattro ambi secchi nel modo seguente:

12 22 32 con 33 43 53 ambi 9 (12.33 – 12.43 – 12.53 – 22.33 – 22.43 – 22.53 – 32.33 – 32.43 – 32.53)

12 22 32 con 54 64 74 ambi 9

12 22 32 con 75 85 5 ambi 9

33 43 53 con 54 64 74 ambi 9

33 43 53 con 75 85 5 ambi 9

54 64 74 con 75 85 5 ambi 9

La formazione dei cinquantaquattro ambi è avvenuta con il seguente accoppiamento:

la prima terzina con la seconda, la terza e la quarta terzina; la seconda terzina con la terza e la quarta terzina ; la terza terzina con la quarta terzina . L’ambo sortito 53-85 scaturiva infatti dall’abbinamento della seconda e quarta terzina.

NOTA
Per commentare questo articolo clicca qui.

Agrippa: Le 12 Tavole infallibili

Le dodici tavole di Agrippa rappresentano una vera rarità e furono rinvenute insieme ad alcuni antichi manoscritti con la dicitura: Le 12 tavole dell’anno. Nessun’altra indicazione diede delucidazioni migliori. Senonché, esaminando attentamente queste dodici tavole, si comprese subito che ognuna di esse conteneva cinque numeri fissi corrispondenti al proprio mese. E inoltre che questi cinque numeri possono sfruttarsi per secondi, terzi e quarti estratti. Queste dodici tavole hanno efficacia, per lo più , su tutte le ruote, ma in modo speciale e, diremmo quasi infallibile, per la ruota di Napoli dove ad esempio nell’anno 1934, hanno registrato ben 12 sortite, con una sola mancanza, compensando la stessa con una doppia vincita. Ma quello che pi convince di queste dodici tavole, il risultato positivo che con esse si ottiene se ogni mese, i cinque numeri si combinano con i rispettivi tre numeri corrispondenti alla "Tavola di Rutilio". Infatti con la formazione di 15 ambi secchi, giusto quando si abbinano ai cinque numeri capogiochi delle tavole di Agrippa, ogni mese si può vincere l’ambo secco e magari anche di più.

Ecco le dodici tavole di Agrippa:

Gennaio: 19 27 42 88 16
Febbraio: 75 90 60 01 56
Marzo: 45 03 89 66 18
Aprile: 07 04 57 75 81
Maggio: 75 45 47 80, 17
Giugno: 13 51 62 70 82
Luglio: 34 10 69 45 19
Agosto: 01 09 75 51 63
Settembre: 06 46 59 90 66
Ottobre: 01 90 63 17 14
Novembre: 17 77 82 51 05
Dicembre: 72 74 90 02 07

Procedendo ad un rapido spoglio della ruota di Napoli , per l’anno 1934, riscontriamo le seguenti vincite ottenute mese per mese:

Gennaio: 16 quarto estratto
Febbraio: 75 quarto estratto
Marzo: 3 terzo estratto
Aprile: 4 quarto estratto
Maggio: 75 secondo estratto; 17 terzo; 47 secondo; 80 terzo
Giugno: 70 secondo estratto; 51 terzo
Luglio: 19 quarto estratto
Settembre: 59 terzo estratto
Ottobre: 17 secondo estratto; 63 secondo
Novembre: 77 secondo estratto
Dicembre: 2 terzo estratto; 2 secondo

(Ricordo che lo studio viene effettuato solo considerando il secondo, terzo e quarto estratto)

Ed anche volendo andare alla ricerca tra le estrazioni più remote, sempre sulla ruota di Napoli, troviamo che le dodici tavole danno sempre riscontro positivo .

LA TAVOLA DI RUTILIO

                  01   32 42 52    31  67 77 87    61  40 50 60

                  02   80 90 10    32  77 87 07    62  54 64 74

                  03   03 13 23    33  90 10 20    63  86 06 16

                  04   28 38 48    34  39 49 59    64  69 79 89

                  05   38 48 58    35  25 35 45    65  06 16 26

                  06   14 24 34    36  54 64 74    66  15 25 35

                  07   18 28 38    37  15 25 35    67  32 42 52

                  08   40 50 60    38  44 54 64    68  06 16 26

                  09   21 31 41    39  61 71 81    69  08 18 28

                  10   47 57 67    40  54 64 74    70  13 23 33

                  11   90 10 20    41  87 07 17    71  79 89 09

                  12   44 54 64    42  46 56 66    72  59 69 79

                  13   67 77 87    43  24 34 44    73  03 13 23

                  14   72 82 02    44  33 43 53    74  37 47 57

                  15   43 53 63    45  20 30 40    75  19 29 39

                  16   63 73 83    46  69 79 89    76  65 75 85

                  17   68 78 88    47  71 81 01    77  51 61 71

                  18   31 41 51    48  83 03 13    78  04 14 24

                  19   55 65 75    49  57 67 77    79  07 17 27

                  20   88 08 18    50  62 72 82    80  73 83 03

                  21   65 75 85    51  45 55 65    81  29 39 49

                  22   44 54 64    52  41 51 61    82  86 06 16

                  23   39 49 59    53  22 32 42    83  47 57 67

                  24   67 77 87    54  03 13 23    84  82 02 12

                  25   64 74 84    55  76 86 06    85  31 41 51

                  26   61 71 81    56  51 61 71    86  52 62 72

                  27   19 29 39    57  81 01 11    87  61 71 81

                  28   32 42 52    58  12 22 32    88  34 44 54

                  29   84 04 14    59  47 57 67    89  02 12 22

                  30   62 72 82    60  76 86 06    90  25 35 45

La Tavola di Rutilio serve come abbinamento ai cinque numeri del mese di Agrippa:

es.:i cinque numeri del mese di giugno sono: 13, 51, 62, 70, 82. Ognuno di questi numeri deve essere accoppiato con i tre numeri corrispondenti che ricaviamo dalla tavola di Rutilio. Otteniamo cos i seguenti 15 ambi: 13 67; 13 77; 13 87; 51 45; 51 55; 51 65; 62 54; 62 64; 62 74; 70 13; 70 23; 70 33; 82 86; 82 6; 82 16;

Da questi ambi sortiva nello stesso giugno 1934 lambo: 70 33 .

NOTA
Per commentare questo articolo clicca qui.

Mauro Rabano: Il Triplone mensile determinato

Mauro Rabano un autore che conta al suo attivo opere importantissime e a buon diritto può essere considerato come uno dei pionieri della scienza cabalistica. Le operazioni che vengo a prospettarvi, per quanto originalissime ed importantissime, non debbono ritenersi infallibili; giacché, tutte le operazioni cabalistiche, , registrano sempre dei periodi di riposo. Con questo voglio affermare che il lettore deve adottare una norma importantissima da tenere presente nello sfruttamento delle operazioni che ci accingiamo a pubblicare. La norma, quindi, da adottare quella di tenere aggiornati, mensilmente, i risultati delle operazioni ed iniziarne il gioco quando qualcuno di esse, ha subito qualche mese di arresto. Si tenterà il gioco, quindi, di quella che risulter maggiormente assente, fra le altre, e che abbia segnato più mancanze. Nel caso che risultassero assenti due operazioni, con la stessa quantità di riproduzioni, si avrà cura di metterle in gioco entrambe con poste oculate e seguirne le sorti metodicamente. Quando non si hanno da registrare arresti di riproduzioni, si metter in gioco quella che maggiormente ha al suo attivo meno riproduzioni. Quando si ottiene la vincita, in una operazione, che precedentemente restata scarsa di riproduzioni, bene seguirne ancora per qualche mese il gioco a preferenza delle altre, perché difficilmente subir un altro ristagno a breve scadenza. La formazione del triplone dovuta all’intreccio di tre triple, ed su questa armonia numerica che si sviluppa l’opera di Rabano Mauro.

Modo di operare: si prendono il primo e quinto estratto di ogni ultima estrazione del mese e si piramidano con la chiave corrispondente a quel mese con il fuori nove. Dal cuspide che si ottiene, si forma il triplone da mettersi in gioco per quattro o cinque estrazioni. Ecco le chiavi o regolatori corrispondenti ai dodici mesi, da collocarsi a fianco del primo e quinto numero di ogni ultima estrazione:

Gennaio : regolatore 26

Febbraio : regolatore 48

Marzo : regolatore 58

Aprile : regolatore 75

Maggio : regolatore 13

Giugno : regolatore 87

Luglio : regolatore 25

Agosto : regolatore 52

Settembre : regolatore 64

Ottobre : regolatore 73

Novembre : regolatore 69

Dicembre : regolatore 32

Ed ora, con esempi, procediamo alla pratica applicazione delle dodici chiavi o regolatori.

Prendiamo ad esempio l’ultima estrazione di luglio del 1934 sulla ruota di Palermo nella quale sortirono: 71 – 21 – 27 – 89 – 11. Dobbiamo prendere in considerazione il primo estratto 71 ed il quinto estratto 11. Il numero chiave corrispondente al mese di luglio il 25. Passiamo quindi a formare la piramide con questi tre numeri:

e si ha : 711125
             82237
             1451
              596
               56

(Ricordo che la piramide si sviluppa sommando i numeri a due a due. Inoltre se la somma supera il 9 bisogna sottrarre al numero ottenuto lo stesso 9; bene avvertire, che in questa operazione, come in tutte le operazioni cabalistiche, quando si deve operare con un numeretto, (ad esempio 1,2,3 etc) lo stesso deve essere sempre preceduto dallo zero per poter eseguire le piramidi. Similmente quando il cuspide preceduto dal numero 9 ( ad esempio 97,98 ecc) vuol dire che il risultato un numeretto, e ciò: 7,8 etc)

Il cuspide della piramide 56 fa parte del triplone: 23.26.29 53.56.59 83.86.89 che giocato nelle successive estrazioni dava lambo 56.23 l11 agosto.

(Il triplone si ottiene sviluppando il numero nelle sue possibili triple: il 56 può essere sviluppato nelle due triple 53.56.59 e 26.56.86; i due numeri della seconda tripla 26 e 86 dovranno essere sviluppati a loro volta in tripla ottenendo cos 23.26.29 e 83.86.89). Prendiamo ora come esempio l’ultima estrazione di ottobre del 1934 sulla ruota di Roma nella quale sortirono: 74,12,58,30,11. Costruiamo quindi la piramide con il primo estratto 74, il quinto estratto 11 e il numero chiave del mese di ottobre 73:

741173
  25281
  7719
   581
    49

Il cuspide 49, scaturito dalla piramide, fa parte del triplone: 13.16.19 43.46.49 73.76.79 che giocato nelle successive estrazioni dava lambo 49 e 73 il 17 novembre e lambo 43 e 46 il 24 novembre

NOTA
Per commentare questo articolo clicca qui.

Lord Byron : I VOLTAFACCIA

La parola "voltafaccia" fu adoperata dal celebre matematico inglese Lord Byron per denominare quei numeri che presso di noi venivano chiamati vertibili. Il Byron, però, volle includere nei "suoi" vertibili anche i numeri composti da una sola cifra, cosa che da noi è esclusa , dal momento che consideriamo vertibili i numeri composti da due cifre esclusi quelli che terminano con le cifre 9 e 0 ed i gemelli. Il Byron è partito dal concetto che anche i numeri che finiscono con lo 0 devono essere classificati tra i voltafaccia, escludendovi soltanto i gemelli. Da accurati e pazienti studi , del celebre matematico inglese, ne derivarono dodici tavole fisse di "voltafaccia" costituite da due gruppi mensili di numeri corrispondenti al proprio mese e valevoli per ogni ruota, che qui pubblichiamo:

Gennaio 4.49 – 5.59

Febbraio 38.83 – 48.84

Marzo 35.53 – 45.54

Aprile 24.42 – 34.43

Maggio 13.31 – 23.32

Giugno 12.21 – 2.29

Luglio 1.19 – 18.81

Agosto 7.79 – 8.89

Settembre 68.86 – 78.87

Ottobre 8.89 – 9.90

Novembre 5.59 – 6.69

Dicembre 26.62 – 27.72

Questi due gruppi di numeri possono essere utilizzati sia come capogiochi per ambo, sia come ambate. Il gioco di ambata nei due gruppi di vertibili per un mese dà delle ottime probabilità di successo specie se si adotta il sistema di giocare quelle combinazioni che presentano alcuni mesi di ritardo . In questo caso la vincita si determina praticamente certa. A questo punto passiamo a dimostrare le riproduzioni dei "voltafaccia" durante l’anno 1934:

BARI: Marzo 54 – Aprile 42 – Maggio 32 e 13 – Giugno 29 – Luglio 18 – Agosto 7 – Settembre 78 e 68 – Ottobre 59 – Novembre 59 e 5 – Dicembre 26.

FIRENZE: Febbraio 84 – Marzo 35 e (2 volte) 53 – Maggio 31 – Luglio 81 – Agosto 7 e 89 – Settembre 68 – Novembre 69 – Dicembre (2 volte) 62 e 26 72.

MILANO: Gennaio 59 – Febbraio 38 e 48 – Maggio 13 e 32 – Luglio 1 – Agosto 7 – Settembre 78 e 86 – Novembre 69 – Dicembre 27.

NAPOLI: Gennaio 4 – Marzo 35 e 53 – Giugno 21 – Luglio 81 e 19 – Settembre 86 e (2 volte) 68 – Novembre 6 – Dicembre 26 e 62.

PALERMO: Febbraio 38 – Marzo 53 – Aprile 34 – Maggio 13 – Luglio 1 e 81 e 19 e (2 volte) 1 – Agosto 7 – Settembre 78 – Ottobre 9 e 89 e 8 – Novembre (2 volte) 5 – Dicembre 27 –

ROMA: Gennaio 59 e 5 – Febbraio 48 – Marzo 53 – Aprile 43 – Maggio 13 e 23 – Luglio 19 – Agosto 7 – Settembre 87 – Novembre 5 – Dicembre 72.

TORINO: Gennaio 59 – Febbraio 48 – Marzo 45 – Aprile 42 – Maggio 32 – Luglio 1 e 18 e 19 e 81 – Agosto 8 e 79 – Settembre 86 – Ottobre 89.

VENEZIA: Marzo 53 – Aprile 42 – Giugno 21 e 2 – Luglio 18 – Agosto 7 – Dicembre 72 e 27 e 26.

Da ciò si evince che ogni ruota, durante il 1934, ha dato il suo valido contributo, eccetto quelle di Cagliari e Genova che non hanno avuto alcun esito.

NOTA
Per commentare questo articolo clicca qui.

Dott. E. Argusso : I "numeretti" di Napoli

I numeretti di Napoli,  attraverso gli annali delle estrazioni del Lotto, hanno sempre mantenuto una buona quantità di sortite. Difatti, numericamente, i numeretti (dall’1 al 9 e 90) non sono altro che una decina come tutte le altre. Mentre, invece, la casistica numerica ha registrato ritardi per l’ambo in decina fino a circa 100 settimane, la decina dei numeretti a Napoli non ha mai registrato ritardi per ambo degni di rilievo. Precisamente dal 1871 al 1938 (anno di pubblicazione dell’opera) il ritardo massimo è stato di 53 estrazioni e la frequenza dell’ambo in decina è stata di una sortita ogni 10,16 estrazioni. Per quanto il numero 90 è logicamente aggregato alla prima decina, nel nostro caso non offre alcun interesse, ed esso va considerato – nei risultati del nostro metodo – come numero di "scarto" e la selezione che faremo dei numeretti (al compartimento di Napoli dove regna una frequenza favorevole) viene fissata dai numeri da 1 a 9. Vediamo ora come selezionare i nove numeri della prima decina, cercando di ottenere un buon margine di utile in un limite abbastanza breve di gioco, almeno con la vincita dell’ambata. Ciò può riuscirci facile mediante una semplicissima operazione.

Modo di operare:

Si prende l’ultima estrazione del mese e si sommano le figure di ogni numero. Si riduce poi tale somma ad un solo numero piccolo o numeretto (che sarebbe la sua figura), al quale si aggiungono altri tre consecutivi della stessa categoria. Quando, però, prima di completare la quartina di numeri si giunge a 9, si riparte dal numero 1. Se, per esempio, il primo numero sviluppato sarà 8, la quartina verrà formata dai numeretti 8,9,1,2, e così se il primo numero sarà 7, la quartina verrà formata dai numeri 7,8,9,1. Dagli esempi che riporteremo vi saranno molti casi che rientrano nella condizione speciale da noi prevista. I quattro numeretti ottenuti dalla facile operazione, verranno messi in gioco per il mese successivo come ambata. Trattandosi di quattro numeri, il reddito è limitato, ma costante e proficuo. Infatti se si dovesse verificare qualche raro caso di mancata riproduzione , esso verrebbe largamente compensato dalle doppie e triple vincite, che sono molto frequenti, come vedremo in seguito.

Esempi:

Ultima estrazione di dicembre 1935: 63 75 35 88 65
Figure corrispondenti: 9 3 8 7 2 Somma delle figure: 29.

Il numero 29 è figura di 2. I quattro numeretti, da tentarsi per ambata, nel mese successivo (Gennaio) risultavano quindi 2,3,4,5. Il 4 gennaio 1936 sortì il numero 3. Il 18 gennaio il 5.

Gennaio 1936: ultima estrazione: 82 34 55 64 81
Figure corrispondenti: 1 7 1 1 9
Somma: 19. Numeretti: 1,2,3,4.

1 febbraio: sortì 1.
29 febbraio: sortì 4.

Febbraio 1936: ultima estrazione: 46 88 78 56 4
Figure corrispondenti: 1 7 6 2 4
Somma: 20. Numeretti: 2,3,4,5.

28 marzo rispose 3.

Marzo 1936: ultima estrazione: 57 3 77 37 30
Figure corrispondenti: 3 3 5 1 3
Somma: 15. Numeretti: 6,7,8,9.

4 aprile rispose 6.
11 aprile rispose 9.

Aprile 1936: ultima estrazione: 61 38 33 10 27
Figure corrispondenti: 7 2 6 1 9
Somma: 25. Numeretti: 7,8,9,1.
2 maggio rispose 9.

9 maggio rispose 9.
30 maggio rispose 8.

Maggio 1936: ultima estrazione: 33 8 63 5 74
Figure corrispondenti: 6 8 9 5 2
Somma: 30. Numeretti: 3,4,5,6.

13 giugno rispose 6.
27 giugno rispose 6.

Giugno 1936: ultima estrazione: 32 6 12 1 15
Figure corrispondenti: 5 6 3 1 6
Somma: 21. Numeretti: 3,4,5,6.

11 luglio rispose 6.

Luglio 1936: ultima estrazione: 51 69 60 31 30
Figure corrispondenti: 6 6 6 4 3
Somma: 25. Numeretti: 7,8,9,1.

1 agosto rispose 8.
8 agosto rispose 7.
29 agosto rispose 8.

Agosto 1936: ultima estrazione: 2 61 46 4 8
Figure corrispondenti: 2 7 1 4 8
Somma: 22. Numeretti: 4,5,6,7.

19 settembre rispose 5.

Settembre 1936: ultima estrazione: 17 59 85 75 78
Figure corrispondenti: 8 5 4 3 6
Somma: 26. Numeretti: 8,9,1,2.

17 ottobre rispose 8.

Ottobre 1936: nel mese di novembre non vi furono vincite.

Novembre 1936: ultima estrazione: 86 29 80 15 48
Figure corrispondenti: 5 2 8 6 3
Somma: 24. Numeretti: 6,7,8,9.

5 dicembre rispose 9.
12 dicembre rispose 8.

Questi esempi possono convincere della validità di questo metodo, che se non offre la possibilità dell’arricchimento, riporta comunque un buon margine di guadagno.

 

NOTA
Per commentare questo articolo clicca qui.

NICOLA RUSSO : "Barbarossa"

Lo sviluppo del contenuto dell’opera permetterà di trovare cinque numeri da giocare su ruota secca per la sorte di ambo e terno.Prendiamo ad esempio l’estrazione del 21 aprile 1877 della ruota di Napoli dove appunto sortirono : 29.51.77.43.45 . Con questa estrazione si formeranno 5 colonne di 3 numeri ciascuna nel modo che segue :

29 51 77 43 45
____________
45 51 77 77 29
43 45 43 43 77
51 77 96 88 51
____________
49 83 36 28 67

La prima colonna sarà costituita dal 5°, 4°, e 2° estratto ; la seconda dal 2°, 5° e 3° estratto ; la terza dal 3° e 4° estratto e dalla somma del 2° e 5° ; la quarta dal 3° e 4° estratto e dalla somma del 4° e 5° ; infine la 5° dal 1°, 3° e 2° estratto. Queste colonne formeranno la prima base dell’operazione. A questo punto sommiamo tra loro i numeri che compongono ciascuna colonna ed otterremo come risultato : 49.83.36.28.67 . Con questo risultato procederemo alla costituzione di una piramide nel modo che segue :

49 83 36 28 67
48 26 98 15 4 (seconda linea)
____________

3 1 8 6 8 9 6 9 (terza linea)
4 9 5 5 8 6 6
  4 5 1 4 5 3
   9 6 5 9 8 (5 = centrale della piramide)
    6 2 5 8
     8 7 4
      6 2
       8 (8 = vertice della piramide)
es. seconda linea: 4+9=13 ,13-9=4 ; 9+8=17 ,17-9=8 ; 8+3=11 , 11-9=2 ; 3+3=6 ; ……

Occorre avvertire che per la seconda linea le cifre ottenute dovranno unirsi a due a due tranne l’ultimo numero che ovviamente sarà di una sola cifra.
es. terza linea: 4+8=12 , 12-9=3 ; 8+2=10=1 ; 2+6=8 ; 6+9=15=6 ; ……
Fatta così la piramide si prenderanno i cinque numeri della seconda linea , facendo attenzione che per comporre il quinto numero occorre unire l’ultima cifra con la prima , che in questo caso sarebbero i due quattro che formano appunto 44 . In questo modo vengono a comporsi i seguenti numeri: 48.26.98.15.44 . A questo punto si prenderà il vertice della piramide che è 8 e si porrà per base cinque volte , ed indi al suo fianco si piazzeranno i suddetti cinque numeri . In questo modo si vengono a comporre i seguenti "ternarii": 848.826.898.815.844 .
Situati in linea questi cinque "ternarii" si piazzeranno sotto di essi i prodotti delle cinque colonne e cioè 49.83.36.28.67 ed accanto ad essi le figure dei rispettivi "ternarii":

848   826   898    815  844

49

22 8308 3677 2896 6728

314   138   934    075   390

  45    41      27    72     29 +

  40     40      40     40      40 (numero fisso *)

Il risultato delle cinque piramidi è dunque : 85.81.67.22.69 dal quale sortì l’ambo 81.67 nell’estrazione successiva del 28-04-1877 alla ruota di Napoli .

Attenzione :

* Il numero fisso 40 è stato ottenuto moltiplicando il vertice della piramide 8 per il centrale della stessa 5 .
Occorre non dimenticare che in queste ultime cinque piramidi non bisogna togliere il 9 , ma il 10. Per esempio il primo ternario è 848 e quindi si procederà nel modo seguente: 8+4=12 , 12-10=2 e si piazzerà il 2 a lato del 49 ; 4+8=12 , 12-10=2 che si porrà a lato dell’altro 2.
Ricordo inoltre che il 22 è stato ottenuto sottraendo alla somma 72+40=112 il 90.

L’ultima parte dell’opera ci permette di ricavare l’estratto che sortirà nelle successive estrazioni . Per facilitare la comprensione del procedimento vengo ad esporvi anticipatamente il risultato dell’operazione:

1°  2°  3°
54 35 19               19     45              197
25
01 26                    26                    84
79
34 45               19     77              ___
77
56                         58                  113
23                               __                   56
                                   84

Si prendano in esame le seguenti estrazioni sulla ruota di Napoli:

08-06-1872: 10 68 85 84 54
15-06-1872: 19 61 33 14 79
22-06-1872: 45 34 25 16 77

Prendiamo il 5° estratto delle ultime tre estrazioni (e cioè 54, 79, 77) e poniamoli nella prima colonna come primo terzo e quarto numero. Il secondo numero 25 deriverà dalla differenza tra il 79 ed il 54 (79 – 54 = 25) . Prendiamo in seguito i due primi estratti delle ultime due estrazioni (e cioè 19 e 45) ed inseriamoli nella terza colonna come primo e terzo numero.

Il secondo numero 26 risulta dalla differenza del 45 col 19 (45 – 19 = 26). I primi tre numeri della seconda colonna vengono ricavati dalla differenza dei due numeri che li affiancano nella 1° e 3° colonna e cioè: 54 – 19 = 35 ; 26 – 25 = 1 ( che rappresenterà il centrale delle colonne) ; 79 – 45 = 34. A questo punto costruiamo accanto alle tre colonne uno specchietto che sarà costituito dal 19 (primo estratto della penultima estrazione), il 45 ( primo estratto dell’ultima estrazione), il 77 ( quinto estratto dell’ultima estrazione), il 26 ( differenza tra il 45 ed il 19), il 58 ( differenza tra il 77 ed il 19) e l’84 ( somma del 26 e 58) . Facciamo quindi la somma dei cinque estratti dell’ultima estrazione che è 197 ( 45+34+25+16+77=197). Sottraiamo l’84 dal 197 ed il risultato 113 (197 – 84 =113) dividiamolo per 2 ottenendo così il 56 (113 : 2 = 56.5).

Dalla differenza tra il 56 ed il 34 (terzo numero della seconda colonna) otteniamo il 22 al quale aggiungeremo l’1 (il centrale) . La somma 23 rappresenta l’estratto da giocare nella successiva estrazione ed infatti sortì il 1° luglio 1872 sulla ruota di Napoli.

Estrazione del 01-07-1872 sulla ruota di Napoli: 27 19 23 61 24.
Di seguito riportiamo alcune giocate da farsi mensilmente nel corso di cinque estrazioni sulla ruota di Napoli :

Gennaio: 3.36.60.
Febbraio: 24.57.81.
Marzo: 29.53.74.
Aprile: 13.46.79.
Maggio: 8.32.86.
Giugno: 47.71.83.
Luglio: 21.66.87.
Agosto: 19.55.76.
Settembre: 32.65.77.
Ottobre: 23.44.89.
Novembre: 6.48.75.
Dicembre: 28.52.85.

 

NOTA
Per commentare questo articolo clicca qui.

Mauro Rabano : Lo scarto e l’incarto

Lo "scarto" e "l’incarto settimanale" è stata sempre la meta degli studiosi della Cabala, che affannosamente ogni settimana dedicano loro ore ed ore di lavoro. Poter dividere, sezionare la grande massa dei 90 numeri è stato sempre un grande obbiettivo da raggiungere. Nessuna opera cabalistica, finora, ha potuto precisare esattamente la massa dei numeri da eliminare e quella da tenere sott’occhio ogni settimana. Verso il 1929, in occasione della "Fiera del Libro", fra antichi testi, nuovi ed usati, per caso furono rinvenuti alcuni manoscritti dell’800, ingialliti dal tempo, fra i quali, uno titolava: "Lo scarto e l’incarto settimanale" di Mauro Rabano. Si stabilì che quel manoscritto era appartenuto ad un professore di matematica, vissuto a Napoli dopo il 1820, poiché in prima pagina del vecchio Zibaldone vi era riportato un esempio del 22 Dicembre 1821. E’ inutile dire che come tutte le opere antichissime, questa rinvenuta non si prestava ad una facile interpretazione, e se si è riusciti alfine a poterla decifrare, il merito va attribuito anche alla cara pazienza, che ha portato via intere notti ed altrettante giornate.

MODO DI OPERARE

Si prende una estrazione qualsiasi e si segna in linea orizzontale. A tutti i cinque estratti si aggiunge la chiave per trasformarli tutti in numeri di figura 9 (esempio: trasformiamo il numero 79 in numero di figura 9 > aggiungiamo al numero 79 tante unità fino ad arrivare al 1° numero successivo che corrisponda alla figura 9, 79+2 = 81 (figura 9) – chiave : 2). Ottenuti questi cinque numeri, di figura 9, sotto di essi si mette la chiave di proporzione fissa 29, con la quale si sommano i cinque numeri. Si ripeterà questa operazione per otto volte ed, alfine, si avranno tutte le 9 figure ristrette a cinque numeri, nelle quali sortiranno tutti i cinque futuri estratti. Prima di proseguire con gli opportuni esempi definiamo il concetto di figura: la formazione di figura è composta da una serie di dieci estratti nei quali la somma delle cifre divisa per 9 dà uno stesso resto (che forma appunto la figura).

Tabella delle figure:

Fig. 1: 1.10.19.28.37.46.55.64.73.82
Fig. 2: 2.11.20.29.38.47.56.65.74.83
Fig. 3: 3.12.21.30.39.48.57.66.75.84
Fig. 4: 4.13.22.31.40.49.58.67.76.85
Fig. 5: 5.14.23.32.41.50.59.67.77.86
Fig. 6: 6.15.24.33.42.51.60.68.78.87
Fig. 7: 7.16.25.34.43.52.61.69.79.88
Fig. 8: 8.17.26.35.44.53.62.70.80.89
Fig. 9: 9.18.27.36.45.54.63.71.81.90

1° es: Estrazione del 15/12/1821: Napoli 79.85.26.51.90

                                          79 85 26 51 90
Chiavi                                 2  5   1   3   9
                                          81 90 27 54 99
Chiavi in proporzione        29 29 29 29 29
(col fuori 90)                      20 29 56 83 38 
                                          29 29 29 29 29 
                                          49 58 85 22 67
                                          29 29 29 29 29
                                          78 87 24 51 6
                                          29 29 29 29 29
                                          7 26 53 80 35
                                          29 29 29 29 29
                                          46 55 82 19 64
                                          29 29 29 29 29
                                          75 84 21 48 3
                                          29 29 29 29 29
                                          14 23 50 77 32
                                          29 29 29 29 29
                                          43 52 79 16 61

All’estrazione del 22 Dicembre 1821, nei quarantacinque numeri ricavati da questa operazione, sortirono i cinque estratti in questa formazione: 81.23.84.64.26.

2° es.: Estrazione del 26/10/1889: Bari 57.42.21.64.83.

                                         57 42 21 64 83
Chiavi                                6  3   6   8  7
                                         63 45 27 72 90
Chiavi in proporzione       29 29 29 29 29
(col fuori 90)                     2   74 56 11 26
                                         29 29 29 29 29
                                         31 13 85 50 58
                                         29 29 29 29 29
                                         60 42 24 69 87
                                         29 29 29 29 29
                                         89 71 53 8   26
                                         29 29 29 29 29
                                         28 10 82 37 55
                                         29 29 29 29 29
                                         57 39 21 66 85
                                         29 29 29 29 29
                                         86 68 50 5   23
                                         29 29 29 29 29
                                         25 7   79 34 52

Al compartimento di Bari, alla successiva estrazione, del 2 Novembre, si ebbe la riproduzione di tutti i cinque estratti, e cioè: 58.56.79.34.37.

3° es.: Estrazione del 20/10/1928: Napoli 6.78.83.47.10.

                                         6 78 83 47 10
Chiavi                               3   3   7   7   8 
                                         9   81 90 54 18
Chiavi in proporzione       29 29 29 29 29
(col fuori 90)                     38 20 29 83 47
                                         29 29 29 29 29
                                         67 49 58 22 76
                                         29 29 29 29 29
                                         6   78 87 51 15
                                         29 29 29 29 29
                                         35 17 26 80 44
                                         29 29 29 29 29
                                         64 46 55 19 73
                                         29 29 29 29 29
                                         3   75 84 48 12
                                         29 29 29 29 29
                                         32 14 23 77 41
                                         29 29 29 29 29
                                         61 43 52 16 70

E difatti all’estrazione del 27 Ottobre, alla ruota di Napoli, come ognuno potrà verificare, risposero tutti i cinque estratti in quarantacinque, cioè: 49.78.18.44.52.

Ultimo es.: Estrazione del 27/10/1928: Napoli 49.78.18.44.52.

                                         49 78 18 44 52
Chiavi                                5  3   90 1   2
                                         54 82 18 45 54
Chiavi in proporzione       29 29 29 29 29
(col fuori 90)                     83 10 47 74 83
                                         29 29 29 29 29
                                         67 49 58 22 76
                                         29 29 29 29 29
                                         22 49 76 13 22
                                         29 29 29 29 29
                                         51 78 15 42 51
                                         29 29 29 29 29
                                         80 17 44 71 80
                                         29 29 29 29 29
                                         19 46 73 10 19
                                         29 29 29 29 29
                                         48 75 12 39 48
                                         29 29 29 29 29
                                         32 14 23 77 41
                                         29 29 29 29 29
                                         77 14 41 68 77
                                         29 29 29 29 29
                                         16 43 70 7  16

All’estrazione del 3 Novembre 1928 risposero solamente tre numeri: 7.22.80; ma é bene osservare che in questa estrazione lo "scarto" non era formato da 45 numeri, ma da 36 soltanto, poiché nove di essi si ripetevano, uno per ogni figura. Questo esempio serve appunto per dimostrare che, quando ci si trova di fronte ad un caso simile é necessario procedere alla selezione di tutti quei numeri che si ripetono e giocarli separatamente come ambo. I numeri che si ripeterono nell’ultimo esempio erano: 54.83.22.51 80.19.48.77.16, quindi, giocati solamente per ambo, producevano la vincita del 22 e 80.

 

NOTA
Per commentare questo articolo clicca qui.

Dott. E. Argusso : "La chiamata delle Figure"

La ricerca delle figure settimanali stata sempre la meta degli studiosi del Lotto, giacchè essa può essere considerata come la prima norma, il primo passo verso le indagini o ricerche lottistiche settimanali. Sulla ricerca delle figure settimanali si sono pubblicate una grande quantit di opere e di trattati, ognuno dei quali finisce con l’indagare delle norme fisse per poter andare alla ricerca delle figure estraende. Argusso parte da un punto di vista ben differente, ed ha ponderatamente stabilito la relazione, il nesso, la interdipendenza che passa fra una estrazione e l’altra. Le evoluzioni delle estrazioni che avvengono settimana per settimana sono sempre differenti, ed quindi logico il presupposto che Argusso si proposto, ossia che per la ricerca delle figure settimanali, ci si debba servire s di una norma precisa fissa, ma sempre in modo differente. Questa varietà non può essere applicata se non nella differenza di numeri che un’estrazione pu generare un’altra.

MODO Dl OPERARE

La procedura facile ed alla portata di tutti: si prende l’estrazione sortita in una qualsiasi ruota e si sommano i cinque estratti per figura il cui prodotto, va poi sviluppato in tripla di decina. Prima di procedere con degli esempi pratici, definiamo i concetti di figura e decina.

Ogni figura composta da una serie di dieci estratti nei quali la somma delle cifre divisa per 9 di uno stesso resto (che forma appunto la figura).

Tabelle delle figure:

Fig. 1 : 1.1O.19.28.37.46.55.64.73.82
Fig. 2 : 2.11.20.29.38.47.56.65.74.83
Fig. 3 : 3.12.21.30.39.48.57.66.75.84
Fig. 4 : 4.13.22.31.40.49.58.67.76.85
Fig. 5 : 5.14.23.32.41.50.59.68.77.86
Fig. 6 : 6.15.24.33.42.51.60.69.78.87
Fig. 7 : 7.16.25.34.43.52.61.70.79.88
Fig. 8 : 8.17.26.35.44.53.62.71.80.89
Fig. 9 : 9.18.27.36.45.54.63.72.81.90

Le decine si distinguono in naturali (quando gli elementi che la formano seguono l’ordine naturale) o cabalistiche (quando la decina di ogni estratto formata dalla stessa cifra). Nel nostro caso considereremo la decina naturale: 1.2.3.4.5.6.7.8.9.10.
Esempio: Ruota di Napoli.
estrazione del 2 Agosto 1924: 67.38.77.37.34. Si procede quindi alla somma delle figure nel modo seguente:

67 figura di 4
38 figura di 2
77 figura di 5
37 figura di 1
34 figura d 7
               _              
                 19

La somma delle figure genera il numero 19, che fa parte della figura di 1. Quindi l’1 nella sua tripla di decina si sviluppa in 1.4.7. Questa tripla indicava, dunque, che nella estrazione successiva doveva avvenire contemporaneamente l’evoluzione delle figure 1.4.7.

E difatti al 9 Agosto sortirono: 4.34.73 e cio figure di 1.4.7. Ed ecco qualche altro esempio significativo sulla ruota di Bari.

Ruota di BARI: Estrazione del 23 Febbraio 1924 78.49.64.44.55. Procedendo alla somma delle figure si ottiene:

78 figura di 6
49 figura di 4
64 figura di 1
44 figura di 8
55 figura di 1
                _
  20

Il 20 fa parte della figura di 2 e sviluppato nella sua tripla di decina d: 2.5.8. Nell’estrazione successiva, doveva avvenire l’evoluzione delle figure 2.5.8, e difatti il 1 Marzo 1924 a Bari i cinque estratti furono: 14.26.35.47.53. Un vero portento, giacchè tutti i cinque estratti facevano parte delle figure 2.5.8 !!! Altro successo fu registrato a FIRENZE: il 22 Marzo 1924 l’estrazione fu: 22.31.46.24.54 la cui somma delle figure 24. Il 24 fa parte della figura di 6 e la sua tripla di decina 3.6.9, quindi queste figure dovevano riprodursi nella estrazione successiva. Difatti, nell’estrazione del 29 Marzo 1924 sortirono: 6.30.81.
MILANO estrazione del 27 Aprile 1959: 78.35.6.73.48: la somma delle figure dei cinque estratti fu 24 che corrispondeva alla figura 6 in 3.6.9.
Ecco che nella successiva estrazione sortirono i tre elementi: 12.45.33 .
Ultimo esempio: NAPOLI estrazione del 10 Ottobre 1959: 42.25.86.85.44: la somma delle figure fu 30 che rappresentava la figura 3 con 3.6.9. Nell’estrazione del 17 Ottobre sortirono quattro elementi e cioe’: 15.30.54.72 (Quaterna)!!!

 

NOTA
Per commentare questo articolo clicca qui.