LottoCED


 

Rutilio Benincasa : Il vero Rutilio

Postato da LottoCED il gennaio 27th, 2011

Fra le tante pubblicazioni di numerica, le più accreditate sono quelle che si intitolano al nome di Rutilio Benincasa, ed esse sono la meta desiderata avidamente di coloro che si occupano di calcoli lottistici. Eppure, quante pubblicazioni, scarse ed addirittura vuote di contenuto, recano il titolo del grande matematico cosentino, il quale non si sognò mai di compilarle. Le opere del grande studioso calabrese si possono contare sulle dita della mano ed una vera rarità chi ne possiede qualche esemplare. La più grande opera del celebre matematico, che ricordi la storia, quella, appunto, che si intitola: Il Vero Rutilio. Questa rarissima pubblicazione, da tanti appassionati ansiosamente ricercata, non, come taluni possono credere, la guida per rintracciare terni e quaterne. Tutt’altro. Rutilio Benincasa ebbe di mira sempre lo sfruttamento del numero, e della sua natura, essenzialmente sulla ricerca dell’estratto, egli dedicò i suoi migliori studi. Ed ecco perché la più grande opera di questo mago della scienza numerica si intitola a lui stesso in modo semplice e significativo. Il Vero Rutilio, dunque, significa: vera scienza di rintracciare l’estratto .

Per ottenere il gruppo di tre numeri, dai quali si otterrà l’estratto futuro, si sommano il primo ed il secondo estratto di ogni ultima estrazione del mese alla ruota di Napoli, ed il totale indica il numero dal quale devono scaturire i tre numeri, da rintracciarsi nella tavola riportata qui sotto.

 

LA TAVOLA DI RUTILIO


  1 – 32 42 52    31 – 67 77 87   61 – 40 50 60

  2 – 80 90 10    32 – 77 87 07   62 – 54 64 74

  3 – 03 13 23    33 – 90 10 20   63 – 86 06 16

  4  -28 38 48    34 – 39 49 59   64 – 69 79 89

  5 – 38 48 58    35 – 25 35 45   65 – 06 16 26

  6 – 14 24 34    36 – 54 64 74   66 – 15 25 35

  7 – 18 28 38    37 – 15 25 35   67 – 32 42 52

  8 – 40 50 60    38 – 44 54 64   68 – 06 16 26

  9 – 21 31 41    39 – 61 71 81   69 – 08 18 28

10 – 47 57 67   40 – 54 64 74   70 – 13 23 33

11 – 90 10 20   41 – 87 07 17   71 – 79 89 09

12 – 44 54 64   42 – 46 56 66   72 – 59 69 79

13 – 67 77 87   43 – 24 34 44   73 – 03 13 23

14 – 72 82 02   44 – 33 43 53   74 – 37 47 57

15 – 43 53 63   45 – 20 30 40   75 – 19 29 39

16 – 63 73 83   46 – 69 79 89   76 – 65 75 85

17 – 68 78 88   47 – 71 81 01   77 – 51 61 71

18 – 31 41 51   48 – 83 03 13   78 – 04 14 24

19 – 55 65 75   49 – 57 67 77   79 – 07 17 27

20 – 88 08 18   50 – 62 72 82   80 – 73 83 03

21 – 65 75 85   51 – 45 55 65   81 – 29 39 49

22 – 44 54 64   52 – 41 51 61   82 – 86 06 16

23 – 39 49 59   53 – 22 32 42   83 – 47 57 67

24 – 67 77 87   54 – 03 13 23   84 – 82 02 12

25 – 64 74 84   55 – 76 86 06   85 – 31 41 51

26 – 61 71 81   56 – 51 61 71   86 – 52 62 72

27 – 19 29 39   57 – 81 01 11   87 – 61 71 81

28 – 32 42 52   58 – 12 22 32   88 – 34 44 54

29 – 84 04 14   59 – 47 57 67   89 – 02 12 22

30 – 62 72 82   60 – 76 86 06   90 – 25 35 45

ES: Il primo e secondo estratto dell’ultima estrazione di agosto del 1930 furono: 82 e 77 che, sommati, formano 69 (82 + 77 = 159; 159 90 = 69). Il 69 nella tavola di Rutilio corrispondeva ai numeri 8,18,28. Alla prima e seconda estrazione di settembre sortì l’ 8 rispettivamente come primo e quarto estratto.

Il primo e secondo estratto dell’ultima estrazione di ottobre del 1930 furono: 77 e 63 che, sommati, formano 50 (77 + 63 = 140; 140 90 = 50). Nella tavola di Rutilio da questo numero si rintracciavano: 62,72,82. Alla prima estrazione di novembre uscì il 72 come terzo estratto.

I numeri, come del resto tutte le cose, possiedono una forza d’attrazione; perciò l’esperienza e l’osservazione portate avanti da molti anni sulle estrazioni passate, sono giunte ad una determinata conclusione: venuto fuori un dato numero, nell’estrazione seguente, spesso seguono alcuni numeri attraenti; come se il primo li attirasse a sé . In questo modo si riusciti a formare una buona tavola di 90 numeri di cui servirsi per tutte le ruote ed alla quale stato dato il nome di "Tavola dei numeri attraenti o portatori". Essa, dunque, non una cabala qualunque, ma il risultato di osservazioni profonde e pazienti, in modo tale da essere tenuto in grande considerazione soprattutto dai dilettanti del lotto, per i cospicui frutti che ne possono derivare.

Si prende quindi il primo estratto dell’ultima estrazione sortita, e con esso si cercano nella Tavola i numeri corrispondenti, che sarebbero quelli che il numero porterà con se nella settimana successiva o nel giro di qualche estrazione.

Esempio: Il 25 ottobre 1930 sulla ruota di Venezia sortì l’86 come primo estratto . Gli attraenti dell’86 sono il 36, 72, 81, 90 che troviamo nella Tavola. Nella settimana successiva sortì l’ambo 36 e 90. L’8 novembre 1930 sortì come primo estratto sulla ruota di Roma il 9. Alla tavola i corrispondenti sono 33, 34, 43, 90. Nella settimana successiva sortì l’ambo 34 e 43.

 

TAVOLA DEI NUMERI ATTRAENTI O PORTATORI

 


1 10 11 19 90 31 13 15 51 61 7 16
2 22 50 57 75 32 23 33 36 62 26 65
3 2 15 28 87 33 9 34 43 63 36 77
4 44 75 34 9 33 43 64 46 52
5 50 52 77 35 53 54 65 11 56
6 17 66 72 36 63 69 66 40 77 80
7 8 9 18 37 73 78 67 13 76
8 7 48 49 38 33 39 83 89 68 86 88
9 33 34 43 90 39 38 39 83 89 69 62 82
10 1 11 19 90 40 66 74 70 7 21 22
11 1 10 19 90 41 3 14 23 71 17 68 69 75
12 21 63 42 24 33 72 2 22 40 48
13 15 27 31 51 43 9 33 34 73 31 33 34 37
14 41 42 67 70 44 8 60 74 57 67 75 76
15 13 31 51 45 1 54 75 2 22 50 57
16 23 61 46 64 65 76 4 8 12 16
17 71 86 47 74 78 79 77 41 44 47
18 79 81 48 75 84 78 73 76 79
19 1 10 11 90 49 4 47 66 79 6 7 89
20 2 78 80 87 50 2 22 57 75 80 20 78 87
21 12 89 51 13 15 31 81 13 16 18 19
22 2 50 57 75 52 25 55 82 70 72 77 78
23 32 73 53 35 78 83 70 77 79
24 35 42 54 1 45 84 3 6 9
25 52 55 55 10 52 80 85 8 18 80 81
26 49 62 56 11 65 86 36 72 81 90
27 9 72 77 57 2 22 57 75 87 20 78 80
28 3 82 58 1 52 85 88 88 14 41 53
29 34 43 51 59 5 25 50 89 38 39 83 89
30 40 70 79 60 44 55 75 90 1 9 10 11

 

NOTA
Per commentare questo articolo clicca qui.

Tags: , , , ,

Postato in Articoli