Anonimo : L’Ambo Secco

E’ da circa un ventennio che l’autore si occupato del sistema che andrà in seguito a presentarvi. Sua costante preoccupazione è stata quella, non solo di cercare quali staffette o gruppi di staffette richiamano questa o quella combinazione, ma di rendere il sistema il più facile possibile, in modo tale che con un minimo di lavoro si possano ottenere importanti risultati. Elemento essenziale secondo il quale non bisogna appoggiarsi sulle "vecchie simpatie". Esse possono solo essere oggetto di una qualche preferenza; si consiglia invece di esaminare sempre le relative recenti manifestazioni e ciò: ultimo trentennio, ultimo decennio, ed in taluni casi, ultimo quinquennio. Ad esempio: ammesso che il n 1 abbia "attratto" quasi sempre per centinaia di anni il n 2, a che giova ci se negli ultimi cinque anni ha quasi spezzata quest’attrazione? E necessario perciò rivedere sempre, per lo meno ogni cinque anni le situazioni e dare magari la preferenza alle "staffette" che anche nel passato si sono ben comportate. Ad esempio ottimi capogiochi negli ultimi cinque anni che hanno preceduto il 1940 si dimostrarono i famosi numeretti. Naturalmente non si può pretendere di giocarli tutti ed allora bisogna spiegare quali gruppi di "staffette" richiedono ogni singolo numeretto. L’esame abbraccia l’ultimo decennio che precede il 1940 sulla ruota di Napoli. Da chi richiesto il n 1? Il n 1 nello spazio anzidetto, sempre preceduto da abbondanti manifestazioni di numeri in cadenza di 3. I suoi migliori "richiamanti" in questa cadenza sono: 3, 63,73,83.
Ecco alcuni esempi :
La sortita dell’1 avvenuta il 29 marzo 1930 stata preceduta dai numeri: 63 e 73.
In quella del 28 giugno 1930 stata preceduta da: 3,83.
In quella del 7 febbraio 1931 stata preceduta da: 63,73 e cos quella del:

2 maggio 1931 stata preceduta da 3.63
25 luglio                 ""       3.83
26 settembre              ""       3.83
7 novembre                ""    3.73.83
9 gennaio 1932                  3.63.73
17 settembre              ""      73.83
25 febbraio 1933                   3.73
20 maggio                 ""       3.63
1 luglio                  ""    3.63.73
2 dicembre                ""   63.73.83
29 settembre 1934                 63.73
13 aprile 1935                    63.83
20 luglio                 "" 3.63.73.83
10 agosto                 "" 3.63.73.83
26 ottobre                ""       3.83
18 gennaio 1936                    3.73
7 marzo                   ""       3.73
11 aprile                 ""    3.63.73
27 giugno                 ""       3.63
17 aprile 1937                    73.83
8 maggio                  "" 3.63.73.83
26 giugno                 ""    3.63.83
21 agosto                 ""      63.73
18 giugno 1938                 63.73.83
24 dicembre               "" 3.63.73.83
22 luglio 1939                    63.73
22 agosto                 ""      63.73
16 settembre              ""      73.83

Per i restanti 8 numeretti segue lo specchietto delle quartine "richiamanti"

Quartine "richiamanti" Numeretto "richiamato"

3.63.73.83                      1
28.48.68.78                     2
26.36.46.66                     3
8.38.48.78                      4
4.34.44.74                      5
8.48.58.78                      6
2.12.32.62                      7
15.25.55.85                     8
29.39.59.89                     9

Dopo aver esaminato i gruppi di staffette che hanno richiamato i numeretti nel decennio che ha preceduto il 1940 andiamo ora a vedere i possibili accoppiamenti da affiancare ad essi.

I sistemi di accoppiamenti al capogioco sono infiniti. Il "sistema simpatia" ne ha diversi; ma in questo caso viene prescelto quello di più facile attuazione e di sicuro rendimento. Sembra difficile eppure molto facile: non bisogna fare altro che trascrivere i numeri che si sono accoppiati al capogioco nelle sue ultime venti sortite in dieci gruppi di parallele.

Ad esempio dopo l’ultima estrazione di settembre 1939, la situazione la seguente: esaminando le dodici precedenti estrazioni, si notato che il gruppo di staffette 15, 25, 55, 85, calcolando le ripetizioni, si manifestato sei volte superando gli altri gruppi. Detto gruppo richiama il numero 8. Questo numeretto sarebbe il capogioco da giocare come ambata dalla prima settimana successiva, naturalmente insieme agli ambi che esporrà in seguito. difficilmente un numero "richiamato" sei volte venuto meno nel detto spazio di tempo; a maggior sicurezza sarebbe opportuno seguirlo per 7-8 estrazioni. A questo punto esponiamo la situazione per la formazione dell’ambo. Vengo quindi a trascrivervi le ultime ventuno manifestazioni dell’8, con i numeri che l’hanno accompagnato:

N 8 con

78 3 39 50
90 20 49 72
26 79 36 19
50 48 64 81
14 34 40 27
73 63 51 67
60 52 74 48
48 24 55 62
28 59 19 33
12 86 61 81

N 8 con

33 63 5 74
53 71 48 30
2 61 46 4
85 56 90 13
25 61 14 63
35 48 83 44
80 41 54 35
32 24 3 19
58 76 67 62
75 30 57 51

ultima: 73 34 39 1
futura: ? ? ?
Si nota che una serie possibile di accoppiamento la decina di 3 che si manifestata ben 12 volte. Con la prossima sortita dell’8, questi doveva quindi accoppiarsi con un numero appartenente a tale decina. Difatti all’estrazione del 7 ottobre, si ebbe la manifestazione a Napoli, del numero 8 accoppiato al 31, dando luogo alla doppia vincita dell’ambata e dell’ambo secco 8,31. Mi sembra con ci di avere abbastanza chiaramente dimostrato come bisogna fare per trovare il capogioco ed i "compagni" adatti.

NOTA
Per commentare questo articolo clicca qui.

Rutilio Benincasa : Il vero Rutilio

Fra le tante pubblicazioni di numerica, le più accreditate sono quelle che si intitolano al nome di Rutilio Benincasa, ed esse sono la meta desiderata avidamente di coloro che si occupano di calcoli lottistici. Eppure, quante pubblicazioni, scarse ed addirittura vuote di contenuto, recano il titolo del grande matematico cosentino, il quale non si sognò mai di compilarle. Le opere del grande studioso calabrese si possono contare sulle dita della mano ed una vera rarità chi ne possiede qualche esemplare. La più grande opera del celebre matematico, che ricordi la storia, quella, appunto, che si intitola: Il Vero Rutilio. Questa rarissima pubblicazione, da tanti appassionati ansiosamente ricercata, non, come taluni possono credere, la guida per rintracciare terni e quaterne. Tutt’altro. Rutilio Benincasa ebbe di mira sempre lo sfruttamento del numero, e della sua natura, essenzialmente sulla ricerca dell’estratto, egli dedicò i suoi migliori studi. Ed ecco perché la più grande opera di questo mago della scienza numerica si intitola a lui stesso in modo semplice e significativo. Il Vero Rutilio, dunque, significa: vera scienza di rintracciare l’estratto .

Per ottenere il gruppo di tre numeri, dai quali si otterrà l’estratto futuro, si sommano il primo ed il secondo estratto di ogni ultima estrazione del mese alla ruota di Napoli, ed il totale indica il numero dal quale devono scaturire i tre numeri, da rintracciarsi nella tavola riportata qui sotto.

 

LA TAVOLA DI RUTILIO

  1 – 32 42 52    31 – 67 77 87   61 – 40 50 60

  2 – 80 90 10    32 – 77 87 07   62 – 54 64 74

  3 – 03 13 23    33 – 90 10 20   63 – 86 06 16

  4  -28 38 48    34 – 39 49 59   64 – 69 79 89

  5 – 38 48 58    35 – 25 35 45   65 – 06 16 26

  6 – 14 24 34    36 – 54 64 74   66 – 15 25 35

  7 – 18 28 38    37 – 15 25 35   67 – 32 42 52

  8 – 40 50 60    38 – 44 54 64   68 – 06 16 26

  9 – 21 31 41    39 – 61 71 81   69 – 08 18 28

10 – 47 57 67   40 – 54 64 74   70 – 13 23 33

11 – 90 10 20   41 – 87 07 17   71 – 79 89 09

12 – 44 54 64   42 – 46 56 66   72 – 59 69 79

13 – 67 77 87   43 – 24 34 44   73 – 03 13 23

14 – 72 82 02   44 – 33 43 53   74 – 37 47 57

15 – 43 53 63   45 – 20 30 40   75 – 19 29 39

16 – 63 73 83   46 – 69 79 89   76 – 65 75 85

17 – 68 78 88   47 – 71 81 01   77 – 51 61 71

18 – 31 41 51   48 – 83 03 13   78 – 04 14 24

19 – 55 65 75   49 – 57 67 77   79 – 07 17 27

20 – 88 08 18   50 – 62 72 82   80 – 73 83 03

21 – 65 75 85   51 – 45 55 65   81 – 29 39 49

22 – 44 54 64   52 – 41 51 61   82 – 86 06 16

23 – 39 49 59   53 – 22 32 42   83 – 47 57 67

24 – 67 77 87   54 – 03 13 23   84 – 82 02 12

25 – 64 74 84   55 – 76 86 06   85 – 31 41 51

26 – 61 71 81   56 – 51 61 71   86 – 52 62 72

27 – 19 29 39   57 – 81 01 11   87 – 61 71 81

28 – 32 42 52   58 – 12 22 32   88 – 34 44 54

29 – 84 04 14   59 – 47 57 67   89 – 02 12 22

30 – 62 72 82   60 – 76 86 06   90 – 25 35 45

ES: Il primo e secondo estratto dell’ultima estrazione di agosto del 1930 furono: 82 e 77 che, sommati, formano 69 (82 + 77 = 159; 159 90 = 69). Il 69 nella tavola di Rutilio corrispondeva ai numeri 8,18,28. Alla prima e seconda estrazione di settembre sortì l’ 8 rispettivamente come primo e quarto estratto.

Il primo e secondo estratto dell’ultima estrazione di ottobre del 1930 furono: 77 e 63 che, sommati, formano 50 (77 + 63 = 140; 140 90 = 50). Nella tavola di Rutilio da questo numero si rintracciavano: 62,72,82. Alla prima estrazione di novembre uscì il 72 come terzo estratto.

I numeri, come del resto tutte le cose, possiedono una forza d’attrazione; perciò l’esperienza e l’osservazione portate avanti da molti anni sulle estrazioni passate, sono giunte ad una determinata conclusione: venuto fuori un dato numero, nell’estrazione seguente, spesso seguono alcuni numeri attraenti; come se il primo li attirasse a sé . In questo modo si riusciti a formare una buona tavola di 90 numeri di cui servirsi per tutte le ruote ed alla quale stato dato il nome di "Tavola dei numeri attraenti o portatori". Essa, dunque, non una cabala qualunque, ma il risultato di osservazioni profonde e pazienti, in modo tale da essere tenuto in grande considerazione soprattutto dai dilettanti del lotto, per i cospicui frutti che ne possono derivare.

Si prende quindi il primo estratto dell’ultima estrazione sortita, e con esso si cercano nella Tavola i numeri corrispondenti, che sarebbero quelli che il numero porterà con se nella settimana successiva o nel giro di qualche estrazione.

Esempio: Il 25 ottobre 1930 sulla ruota di Venezia sortì l’86 come primo estratto . Gli attraenti dell’86 sono il 36, 72, 81, 90 che troviamo nella Tavola. Nella settimana successiva sortì l’ambo 36 e 90. L’8 novembre 1930 sortì come primo estratto sulla ruota di Roma il 9. Alla tavola i corrispondenti sono 33, 34, 43, 90. Nella settimana successiva sortì l’ambo 34 e 43.

 

TAVOLA DEI NUMERI ATTRAENTI O PORTATORI

 

1 10 11 19 90 31 13 15 51 61 7 16
2 22 50 57 75 32 23 33 36 62 26 65
3 2 15 28 87 33 9 34 43 63 36 77
4 44 75 34 9 33 43 64 46 52
5 50 52 77 35 53 54 65 11 56
6 17 66 72 36 63 69 66 40 77 80
7 8 9 18 37 73 78 67 13 76
8 7 48 49 38 33 39 83 89 68 86 88
9 33 34 43 90 39 38 39 83 89 69 62 82
10 1 11 19 90 40 66 74 70 7 21 22
11 1 10 19 90 41 3 14 23 71 17 68 69 75
12 21 63 42 24 33 72 2 22 40 48
13 15 27 31 51 43 9 33 34 73 31 33 34 37
14 41 42 67 70 44 8 60 74 57 67 75 76
15 13 31 51 45 1 54 75 2 22 50 57
16 23 61 46 64 65 76 4 8 12 16
17 71 86 47 74 78 79 77 41 44 47
18 79 81 48 75 84 78 73 76 79
19 1 10 11 90 49 4 47 66 79 6 7 89
20 2 78 80 87 50 2 22 57 75 80 20 78 87
21 12 89 51 13 15 31 81 13 16 18 19
22 2 50 57 75 52 25 55 82 70 72 77 78
23 32 73 53 35 78 83 70 77 79
24 35 42 54 1 45 84 3 6 9
25 52 55 55 10 52 80 85 8 18 80 81
26 49 62 56 11 65 86 36 72 81 90
27 9 72 77 57 2 22 57 75 87 20 78 80
28 3 82 58 1 52 85 88 88 14 41 53
29 34 43 51 59 5 25 50 89 38 39 83 89
30 40 70 79 60 44 55 75 90 1 9 10 11

 

NOTA
Per commentare questo articolo clicca qui.

DOTT. E. ARGUSSO : "La Lunga Mensile"

In questo trattato si parla di una lunga di dodici numeri, corrispondente a 66 ambi, da giocare sulla ruota di Napoli. Il tentativo va effettuato solo quando se ne presenta l’opportunità, e cioè quando precedentemente la lunga ha avuto un periodo di riposo di qualche mese durante il quale non si è manifestata con la vincita dell’ambo . Solo allora essa potrà essere messa in gioco.

Modo di operare:

Si prendono le prime quattro date in cui cadono le estrazioni, di un mese qualsiasi, e si moltiplicano per tre ed ogni data triplicata si trasforma in terzina di cadenza consecutiva. Con le quattro terzine ottenute, si forma la lunga da mettersi in gioco per tale mese.

Es. 1915: marzo: date: 6 13 20 27.

Queste date triplicate danno: 18 39 60 81
                                             28 49 70 1
                                             38 59 80 11

Durante il mese di marzo e precisamente alla prima estrazione della prima settimana di gioco , si manifestarono la prima terzina con il numero 18 e la seconda con il numero 49, dando luogo alla vincita dell’ambo 18-49 .

A questo punto possiamo constatare che il gioco potrà essere ridotto attraverso la sua quantità di ambi, nel senso che, anziché tentare sessantasei ambi, se ne potranno mettere in gioco cinquantaquattro, perché attraverso numerose prove si è potuto verificare che la riproduzione dell’ambo, con i dodici numeri, è sempre avvenuta con un numero per ogni terzina. E’ infatti raro il caso che una terzina riproduca da sola l’ambo.

Ecco un esempio pratico , che servirà da guida per la formazione degli ambi secchi:

1936: gennaio: date: 4 11 18 25

Date triplicate: 12 33 54 75
                       22 43 64 85
                       32 53 74 5

Da ciò si evince che la riproduzione dell’ambo avvenne, nella seconda e quarta terzina, rispettivamente con i numeri 53 e 85. Ed ecco allora come si poteva pervenire a formare cinquantaquattro ambi secchi:

si mettono in linea le quattro terzine: 12 22 32
                                                        33 43 53
                                                        54 64 74
                                                        75 85 5

e si sviluppano i cinquantaquattro ambi secchi nel modo seguente:

12 22 32 con 33 43 53 ambi 9 (12.33 – 12.43 – 12.53 – 22.33 – 22.43 – 22.53 – 32.33 – 32.43 – 32.53)

12 22 32 con 54 64 74 ambi 9

12 22 32 con 75 85 5 ambi 9

33 43 53 con 54 64 74 ambi 9

33 43 53 con 75 85 5 ambi 9

54 64 74 con 75 85 5 ambi 9

La formazione dei cinquantaquattro ambi è avvenuta con il seguente accoppiamento:

la prima terzina con la seconda, la terza e la quarta terzina; la seconda terzina con la terza e la quarta terzina ; la terza terzina con la quarta terzina . L’ambo sortito 53-85 scaturiva infatti dall’abbinamento della seconda e quarta terzina.

NOTA
Per commentare questo articolo clicca qui.